Fasti Online Home | Switch To Fasti Archaeological Conservation | Survey
logo

Excavation

  • Casale San Pietro
  • Castronovo di Sicilia
  • Statio Petrina?
  • Italy
  • Sicily
  • Province of Agrigento
  • Cammarata

Tools

Credits

  • failed to get markup 'credits_'
  • AIAC_logo logo

Summary (Italian)

  • TIl progetto Sicily in Transition è nato dalla collaborazione delle Università di York e di Roma Tor Vergata, con il pieno appoggio della Soprintendenza ai BB. CC. AA di Palermo. La finalità della nostra ricerca è quella di analizzare, attraverso il registro archeologico, in quale modo i mutamenti di regime politico hanno influenzato organizzazione, composizione e stili di vita delle popolazioni soggette. L’arco di tempo considerato va dal VI al XIII secolo, periodo nel quale la Sicilia ha visto diverse dominazioni: quella bizantina, islamica, normanna e sveva. Sicily in Transition prevede di analizzare con metodi in parte nuovi, in parte più tradizionali, sia insiemi di reperti (ecofatti e manufatti) prodotti da precedenti scavi, sia di acquisire dati attraverso nuove indagini. In particolare chi scrive ha scelto di indagare un’area molto promettente della Sicilia centrale: il territorio di Castronovo di Sicilia. Qui, in due campagne di ricerca durate ciascuna quattro settimane, sono state realizzate indagini magnetometriche, ricognizioni di superficie, di archeologia dell’architettura e sondaggi stratigrafici. La finalità era quella di valutare il potenziale archeologico dei principali siti storici del territorio. I primi risultati sono promettenti in relazione alla varietà tipologica e cronologica dei diversi insediamenti identificati: una fortezza dei secoli VII-IX sul Monte Kassar; un fortilizio con fasi del pieno medioevo e dell’età moderna sul Colle San Vitale; un ampio villaggio non difeso con fasi dall’età tardoantica al medioevo, incluse importanti testimonianze di età islamica, nell’area del Casale San Pietro. In quest’ultimo sito sono state realizzate: ricognizioni di superficie con raccolta sistematica dei reperti e magnetometria, in una sua porzione ; quattro sondaggi stratigrafici.

    Questa prima valutazione ha permesso di individuarne il grado di conservazione ed il potenziale stratigrafico. Nel 2014 sono state rinvenute in particolare due sepolture infantibili databili al VI-VII secolo; nel 2015 strutture di VI-VIII secolo e soprattutto nei pressi del moderno casale è conservata una stratigrafia intatta, al momento inquadrabile tra il V e il XII secolo.

  • Alessandra Molinari - Università degli Studi di Roma Tor Vergata 
  • Martin Carver, Department of Archaeology, University of York 

Director

  • Alessandra Molinari - Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  • Martin Carver, Department of Archaeology, University of York

Team

  • Alessandra Molinari - Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  • Martin Carver, Department of Archaeology, University of York

Research Body

  • Department of Archaeology, University of York
  • Dipartimento di storia, patrimonio culturale, formazione e società, Università di Roma Tor Vergata

Funding Body

  • Comune di Castronovo di Sicilia
  • Department of Archaeology, University of York
  • Dipartimento di storia, patrimonio culturale, formazione e società, Università di Roma Tor Vergata

Images

  • No files have been added yet