Fasti Online Home | Switch To Fasti Archaeological Conservation | Survey
logo

Excavation

  • Telese Vetere
  • Telese Vetere
  • Telesia
  • Italy
  • Molise
  • Provincia di Campobasso
  • Campobasso

Tools

Credits

  • failed to get markup 'credits_'
  • AIAC_logo logo

Summary (Italian)

  • La città di Telesia è ancora poco conosciuta sia dal punto di vista storico che archeologico. Recentemente, è stato possibile condurre un’indagine archeologica nell’appezzamento di terreno di proprietà Iacobelli in contrada Telese Vetere, sito a ridosso del lato occidentale della strada asfaltata denominata Via Truono che attraversa l’area della città romana di Telesia.

    Nell’edificio individuato e parzialmente scavato tra 2014 e 2015 è stata riconosciuta la basilica cittadina che sorgeva presso il foro. Essa era di grandi dimensioni, 36 × 21 m, e presentava internamente una serie di semicolonne laterizie addossate alle mura perimetrali; era riccamente decorata a giudicare dai pochi frustuli marmorei conservati; aveva tre ampi ingressi sul lato lungo orientale, uno centrale e due alle estremità, ognuno dei quali diviso in due entrate da un pilastro. Sul lato opposto, quello occidentale, invece, disassata, si apriva l’entrata per una scalinata monumentale che conduceva ad un edificio soprelevato (il Tribunal) di cui, purtroppo sfuggono ancora le dimensioni e i limiti.

    Sul lato lungo orientale, quello principale, la basilica si connetteva al foro mediante una porticus duplex con due file colonne laterizie, stuccate e intonacate in rosso nella parte inferiore, distanti circa 4,5 m l’una dall’altra ed altrettanti dalla facciata della basilica. In ogni caso, l’ampiezza sommata a quella della basilica faceva sì che la superficie coperta fosse assolutamente ragguardevole (oltre 1.100 m2 coperti).

    La basilica di Telesia romana sembra sorgere in età imperiale avanzata. Il suo abbandono funzionale si data al IV secolo avanzato. I due terremoti che a distanza di poco tempo colpirono il Sannio nel 346 d.C. e poi nel 375 d.C. non risparmiarono Telesia. È probabile, quindi, che la basilica non sia stata più ricostruita dopo il secondo sisma, fin quando, dopo un periodo alquanto lungo di abbandono, forse dopo il V sec. d.C., l’area venne parzialmente riabitata.

  • Luigi Pedroni – Lithuanian University of Educational Sciences 

Director

  • Antonio Salerno – Soprintendenza SA-AV-BN-CE

Team

  • Luigi Pedroni – Lithuanian University of Educational Sciences

Research Body

  • Lithuanian University of Educational Sciences

Funding Body

Images

  • No files have been added yet